Non hai articoli nel carrello.

Subtotale: 0,00 €
0

Blog Centro Ufficio Distribuzione

  • La xerografia

    Chester Carlson fu l’inventore della xerografia, il processo con cui oggi viene prodotto la maggior parte dei documenti.

    La xerografia, infatti, è il fondamento tecnologico di fotocopiatrici e stampanti laser.

    Nonostante fosse laureato in fisica, non riusciva a trovare un lavoro fisso. A quell’epoca, siamo negli anni ’30, la crisi economica in America era terribile e Carlson dovette adattarsi a qualunque lavoro gli venisse offerto. Ansioso di sfruttare al massimo qualsiasi opportunità, frequentò i corsi serali della facoltà di giurisprudenza.

    Durante gli studi in legge, non potendosi permettere di acquistare i testi necessari, copiava a mano migliaia di pagine di volumi consultati presso la New York Public Library, esperienza che lo ispirò successivamente nell’invenzione della macchina fotocopiatrice.

    Iniziò quindi a sperimentare cariche elettrostatiche e materiali fotoconduttivi, le cui proprietà elettriche si modificavano se esposte alla luce.

    Il 22 ottobre 1938, all’età di 32 anni, Carlson aveva finalmente creato la sua prima immagine xerografica – un processo il cui nome deriva dalle parole greche “secco” e “scrittura”.

    La prima “fotocopia” fu fatta usando una lastra di zinco ricoperta di zolfo. La frase “10-22-38 Astoria” era scritta su un vetrino di microscopio collocato sopra lo strato di zolfo e sotto una intensa sorgente di luce. Dopo avere rimosso il vetrino, un’immagine speculare della scritta rimase incisa sulla lastra.

    Carlson cercò di vendere la sua idea a molte aziende, ma, poiché il processo non era ancora del tutto sviluppato, fallì nell’impresa. All’epoca, per effettuare copie veniva usata la carta carbone, oppure bisognava far fotografare i documenti, operazione alquanto costosa.

    Carlson contattò anche aziende del calibro di IBM e General Electric, ma entrambe non ritenevano che esistesse un sufficiente mercato per le fotocopiatrici.

    Servirono altri due decenni e l’investimento di una piccola ditta di New York chiamata The Haloid Company – divenuta Xerox Corporation nel 1961 – prima che le persone potessero sfruttare il processo di Carlson per ottenere copie in bianco e nero su carta comune, in maniera semplice e rapida.

    Il prodotto che rese possibile questa rivoluzione, la fotocopiatrice automatica Xerox 914, venne salutato dalla rivista Fortune come “il prodotto di maggior successo mai venduto sul mercato americano”.

    Carlson, per la sua invenzione, guadagnò 150 milioni di dollari, di cui 100 milioni furono devoluti a organizzazioni che sostenevano la lotta per i diritti civili degli anni sessanta.

    La sua vita è raccontata da David Owen in un libro non tradotto in italiano, il cui titolo potrebbe essere: “Copie in pochi secondi: come un inventore solitario e una ditta sconosciuta hanno dato vita al più rivoluzionario sistema di comunicazione dopo l’invenzione della stampa da parte di Gutenberg”.

    E oggi voi come gestite le stampe nel vostro ufficio?

    Siete certi di avere la miglior soluzione disponibile?

  • Richiedi la tua CASHBACK CARD

    Da CENTRO UFFICIO DISTRIBUZIONE puoi utilizzare la tua CASHBACK CARD. Ogni acquisto ti permetterà di ottenere fino al 5% di quanto avrai speso in CASHBACK e Shopping Point, che ti verranno accreditati direttamente sul tuo conto personale.

    Se non hai ancora una Cashback Card puoi richiederla direttamente riempiendo il form che trovi clickando sull’immagine.

    Puoi utilizzare la tua Cashback Card da CUD, sia nei 18.000 negozi convenzionati in Italia e nei 100.000 convenzionati nel mondo.

    Scarica subito la App ufficiale sul tuo smartphone e trova le attività convenzionate, suddivise sia per area geografica, sia per categoria merceologica.

    Hai un’azienda e vuoi entrare a far parte del circuito Cashback World? Contattaci subito - abbiamo un programma dedicato per te. Clicca qui.

  • L’aria che respiriamo in ufficio è 5 volte più dannosa di quella esterna!

    Perché purificare l'aria di un ambiente interno?

    L'aria all'interno della tua casa o dell'ufficio può essere fino a 5 volte più inquinata dell'aria aperta. Le ricerche mostrano che gli agenti che contaminano l'aria interna sono responsabili della metà dei malesseri. La pulizia dell'aria in casa e in ufficio può fornire una soluzione a questi problemi invisibili!

    La purificazione dell'aria è facile con i Purificatori Fellowes®, che rimuovono con sicurezza il 99,97% degli agenti inquinanti aerei fino alla dimensione di 0,3 micron utilizzando un sistema di purificazione in 4 fasi. Oltre a questo ci sono molti altri modi per ridurre la quantità di agenti inquinanti a casa e a lavoro. Fai click qui per altri consigli.

    I più comuni agenti inquinanti dell'aria:

    Virus

    Un metro cubo di aria può contenere oltre 15.000 virus dell'influenza. Una ricerca Fellowes mostra che oltre un terzo degli Europei si reca al lavoro anche quando sono ammalati. Questo provoca la contaminazione dell'aria in ufficio con germi e virus.

    Polvere fluttuante

    In appena 437 granelli di polvere possono trovarsi circa 42.000 acari della polvere vivi. Ognuno di loro espelle ogni giorno circa 20 particelle fecali nell'aria che respiriamo.

    Allergeni

    Quasi tutto può essere un allergene per qualcuno. I più comuni sono pollini, acari e muffe. Un'allergia a queste sostanze può causare qualunque sintomo tra naso che cola, occhi che bruciano e irritazioni alla gola e alla pelle. Causa inoltre problemi all'odorato, alla vista e al gusto e irritazioni da contatto.

    Sostanze chimiche da ufficio (toneri, inchiostri, ecc)

    Gli odori e i vapori che emanano da evidenziatori, inchiostri, colle, correttori, toner di stampanti ed altre sostanze chimiche si diffondono nella stanza e con il tempo possono causare sintomi simili a quelli dell'inalazione di formaldeide.

    Pelo di animali

    Tra il 10 e il 15% della popolazione può essere allergico agli animali. I nostri amici a quattro zampe sia a pelo lungo che corto possono in ugual misura contribuire all'inquinamento dell'aria degli ambienti. Non esistono cani o gatti non allergenici.

    Dove si possono trovare questi inquinanti aerei a casa e/o in ufficio:

    Ventole dell'aria

    I sistemi centralizzati dell'aria condizionata possono diventare terreno di crescita per muffe, funghi ed altre fonti di germi come virus e batteri, e questi contaminanti si distribuiscono nell'aria dell'ufficio o della casa.

    Mobili

    La formaldeide si trova spesso nei mobili per ufficio, nei truciolati, nel compensato e in molti altri prodotti. Man mano che si deteriora, la formaldeide emana vapori che possono causare sensibilizzazione ed irritazione degli occhi e del sistema resporatorio, anche a bassi livelli.

    Sedie imbottite

    Le sedie imbottite contengono acari della polvere che possono peggiorare i sintomi di asma o allergie. Ogni volta che qualcuno vi si siede, questi organismi vengono emessi nell'aria.

    Tappeti e moquette

    I tappeti possono contenere fino a 8 volte il loro peso in sporcizia, pesticidi ed altre tossine (come ad esempio liquidi automobilistici provenienti da parcheggi e sostanze diserbanti per agricoltura) che vengono trasportati da piedi e scarpe a cui si attaccano. Non appena si seccano, queste tossine si librano nell'aria e diventano particelle aeree.

    Pavimenti in legno

    I pavimenti in legno lavorato e i parquet contengono spesso adesivi con formaldeide che può trasformarsi in vapori chimici aerei.

    Batteri sulla scrivania

    Una scrivania può contenere in media 100 volte più batteri di una cucina. Mangiare seduti alla scrivania, sia che si tratti di uno spuntino, un pasto completo o solo una tazza di caffè, aumenta il livello di batteri della postazione in ufficio.

    Sources*
    *Environmental Protection Agency,
    Giornale della Royal Society Interface
    Dipartimento della Salute e Servizi Umani, USA
    American Lung Association, Organizzazione Mondiale della Sanità
    Fondazione Americana Asma e Allergia
    Allergy UK
    European Lung Foundation

    Come mantenere pulita l'aria in ufficio

    L'uso di un filtro HEPA vero rimuovono con sicurezza dall'aria il 99,97% degli agenti inquinanti aerei fino alla dimensione di 0,3 micron.

    Ecco alcuni semplici consigli per aiutarti a tenere più pulita l'aria in ufficio.

    Polvere fluttuante

    I piumini per spolverare non fanno altro che spargere la polvere nell'aria che respiriamo. Per ridurre la polvere fluttuante, usa panni o piumini in microfibra per spolverare la casa. Inoltre ricordati di cambiare regolarmente i filtri dell'aria nel forno per evitare che emettano polvere nell'aria o nel sistema di ventilazione.

    Fumo di sigaretta

    Se fumi, fallo all'aperto. Il fumo in una stanza chiusa dura più a lungo nell'aria e viene respirato passivamente dagli altri nella casa.

    Inoltre, si sta cominciando recentemente a preoccuparsi del cosiddetto fumo di terza mano, termine usato per descrivere il fumo che viene assorbito da superfici come mobili, tappeti, tende o altri oggetti domestici, rimanendovi a lungo dopo che la sigaretta è stata fumata. Queste particelle residue di fumo contengono oltre 200 tipi di tossine che possono essere rilasciate nell'aria.*

    Imbottiture e tappeti

    Pulisci regolarmente i mobili imbottiti e i tappeti per ridurre gli inquinanti aerei che potrebbero insediarvisi. La polvere nei mobili inbottiti può contenere fibre tessili, parti di insetti in decomposizione, forfora animale e scaglie della pelle umana - ognuna di queste sostanze viene rilasciata nell'aria ogni volta che qualcuno si siede. I tappeti possono contenere fino a 8 volte il loro peso in sporcizia, pesticidi ed altre tossine (come ad esempio liquidi automobilistici provenienti da parcheggi e sostanze diserbanti per agricoltura) che vengono trasportati da piedi e scarpe a cui si attaccano. Non appena si seccano, queste tossine si librano nell'aria e diventano particelle aeree.*

    Pelo di animali

    Oltre all'uso di un purificatore, puoi compiere altri gesti per ridurre la quantità di particelle allergeniche emesse dal pelo animale, semplicemente tenendo i tuoi amici a 4 zampe lontani da divani e mobili imbottiti, e impedendo loro di entrare nelle stanze con pavimenti di legno. Imbottiture e tappeti imprigionano il pelo animale a lungo e rilasciano nell'aria le particelle secche in esso contenute. Inoltre, lava accuratamente le cucce, i tappetini e i giocattoli di cani e gatti.

    Sources
    * Environmental Protection Agency

  • Guida alla scelta del miglior scanner e plotter grafico

    Avendo riscosso molto successo il precedente articolo pubblicato sul blog: "guida alla scelta del plotter" e considerando che spesso abbiamo anche richieste più complesse da parte di studi tecnici più strutturati, copisterie, tipografie, agenzie di pubblicità ecc, abbiamo deciso di condividere un'ulteriore guida alla scelta degli scanner e un' altra dedicata alla scelta dei plotter specificatamente grafici.

    Per questi ultimi, dal momento che le aspettative di qualità potrebbero variare a seconda del settore e dell'utilizzatore offriamo la possibilità di provare direttamente tutte le macchine presenti nella guida sotto riportata nel nostro spazio CUD presso la sede di HP a Cernusco sul Naviglio (Mi).
    Avrete la possibilità di portare con voi i vostri file di stampa e stamparli direttamente in modo da poter verificare la facilità, la velocità e la qualità di stampa su ogni supporto.

    Per qualsiasi dubbio, o ulteriori richieste i nostri tecnici sono sempre a vostra disposizione.

    > Guida alla scelta del plotter grafico

    > Guida alla scelta dello scanner

  • Archivio e Backup dei dati

    Sempre più spesso il nostro servizio di assistenza tecnica lavora sulla ricostruzione (talvolta sulla tentata ricostruzione) di archivi andati persi. Ora, se questo per noi è lavoro e ben venga, riteniamo più utile affiancare i nostri clienti su soluzioni che aiutano a migliorare la loro attività erogando servizi ad hoc, piuttosto di ripristinare una situazione che avrebbe potuto essere ricostruita con pochissimi e gratuti passaggi sfruttando un’efficiente sistema di back up. Continua a leggere

  • Fidget spinner: Il Gadget del momento

    I prodotti promozionali sono un settore di oggetti detti anche “gadget” che vengono regalati in occasioni speciali da parte di un'azienda che in questo modo vede una possibilità per diffondere il proprio marchio. Continua a leggere

  • Servizio di “costo copia”

    Conosci esattamente la spesa che sostieni per stampare i tuoi documenti?
    Acquistare i consumabili per la tua stampante è comodo, veloce, economico?
    Se si guasta la stampante, hai un servizio di assistenza tecnica gratuito ed efficace a disposizione?
    Se devi sostituire la stampante, il tuo fornitore ti ritira i toner di quella vecchia e valorizza la tua? Continua a leggere

  • Guida alla scelta del plotter

    Spesso ci chiedono: "mi fa un preventivo su un plotter?". Continua a leggere

  • Differenze tra plotter vecchi e nuovi

    "Ho un plotter che ha ormai quasi dieci anni, va ancora bene: perchè dovrei sostituirlo?"
    Continua a leggere

  • Mal di testa? Male alla schiena?

    E' curioso come quasi tutti i nostri clienti nella prima fase di richiesta di una soluzione di arredo ci richiedano scrivanie di design, di immagine, di impatto per strabiliare i loro clienti e fornitori ma, al momento di valutare la seduta, vogliono spendere poco. Continua a leggere

10 oggetto(i)

OUR BRANDS